Riassunto della puntata del Trono Over del 16/10

di Redazione Wittytv
Daytime

Si riparte da Veronica al centro dello studio per ricevere un ammiratore. Per lei arriva Paride, pugliese di 42 anni che non ha saputo resistere alla possibilità di poterla conoscere: “Dal vivo sei ancora più bella…se mi dai questa opportunità, magari per un caffè”. Veronica sorride e dice di si e allora via a un ballo in studio.

Oggi è in programma la sfilata maschile sul tema “Fascino irresistibile”, apre la gara Riccardo che non si avvale dell’aiuto di Anahi come faranno poi anche tutti gli altri, ma alla stilista resta come sempre il compito di giudicare la scelta dell’abito da parte del concorrente. Nel suo testo “di accompagno” Riccardo accenna all’intimo maschile e sottolinea che “anche l’occhio vuole la sua parte”, ma la sua scelta non piace ad Anahi che lo boccia. Riccardo sfila in intimo (maglietta e slip), poi accenna a uno strip che di lì a poco si concretizza nell’esibizione del suo fisico asciutto e scultoreo. Molte signore gradiscono, altre meno, vedi Debora (voto 3) e Simonetta (4), secondo le due il fascino non fa rima coi pettorali delineati.

Si prosegue con Enzo che riceve a sua volta un giudizio negativo dalla stilista che sottolinea il “brutto accoppiamento” dei vari capi. Enzo sfila in giacca e pantaloni scuri e camicia bianca con bretelle, anche lui fa lo strip, ma a tempo di musica e con movimenti molto sinuosi. Il parterre femminile lo premia con dei bei voti (tranne il 6 di Barbara).

E’ la volta di Jean Pierre e l’abito da lui scelto incontra gli apprezzamenti di Anahi che lo trova “rifinito ed elegante”. Jean Pierre sfila col suo impeccabile abito blu e incontra il gradimento delle signore, Gemma invece si spella le mani per applaudirlo.

La scelta di Paolo, secondo Anahi, è fin troppo pretenziosa ed eccentrica, secondo lei non può permetterselo. Lui sfila con giacca e camicia bianchi e pantaloni a quadri ma il parterre di certo non lo premia: per lui voti bassi e anche qualche zero tondo. Per Paolo anche le critiche di Gemma e di Barbara “se la tira troppo!”.

Ivan sceglie di fare l’operaio, con camicia smanicata e caschetto, un po’ stile “Village people”, sotto la camicia ha la canotta e quando toglie la prima sfodera a sua volta muscoli e (nel suo caso) tatuaggi un po’ ovunque. Gemma lo boccia con un brutto 4, Barbara è meno categorica, anzi: “Che vi devo dire…a me lui fa sesso!” e gli dà 10!

Marco sfila senza presentare l’abito ad Anahi per questioni di tempo e in studio la sua scelta farà discutere a lungo, infatti il suo outfit consiste in soli pantaloni di lino bianchi, ma è il suo fisico poco tonico e un po’ largo sui fianchi a calamitare, tra le risate dello studio, commenti e battute, specie di Tina. Per lui voti bassi ma Tinì dice di aver apprezzato il suo coraggio così come quello degli altri concorrenti.

E’ la volta di Gianfranco che ha scelto un look giovanile, Anahi, vista l’età, trova fuori luogo i suoi pantaloni strappati, tuttavia lo promuove, lui sfila con camicia bianca e pantaloni rosa ottenendo buoni voti.

Parte una polemica tra Riccardo e Debora perché quest’ultima ha messo 4 a Gianfranco come a lui: “Mi hai messo 4 perché con me non hai concluso!”; lei: “Ma se ti ho scaricato alla terza telefonata!”.

Tocca a Moreno che sceglie il “total black” ma Anahi lo trova un “un po’ cupo” sebbene lei stessa ammetta di farne largo uso, poi lo rimanda per le scarpe. Moreno sfila appunto tutto in nero, ottenendo voti nella media.

Si alza la voce di Roberta: “Ma Armando non sfila? Come mai?”; lui, con aria un po’ dimessa, dice di non essere in vena di divertimenti e spiega che ora si sente usato da Ida: “Dopo la lettera di Riccardo non mi ha più rivolto uno sguardo…e pensare che stasera dovevamo uscire insieme”. Ida smentisce il suo “utilizzo” e chiarisce che non ha ancora deciso il da farsi, ma Armando le manifesta il suo disappunto: “Ti ho regalato un bacio….e il corpo è un valore…e ora sfilo!”. Quindi, detto fatto, va a cambiarsi. Maria si rivolge a Riccardo parlando dell’indecisione di Ida: “Lei è stata male per te…ricordatelo… e ricordati che ha un figlio…”.

E’ la volta di Pietro che per ragioni di tempo sfila direttamente con un completo blu, senza il commento di Anahi, per lui voti nella media.

Segue l’ultima passerella del giorno, quella di Armando che si cala nei panni del “guappo” e, sulle note de “Il padrino”, sfila accendendosi una sigaretta con coppola, maglietta e bretelle…per lui brutti voti.

Si apre la parentesi filmata del matrimonio tra Paola e Leoluca, conosciutisi in trasmissione e concittadini nonché molto amici di Gemma. L’inviato di Uomini e Donne a Torino è Rudi Zerbi e le immagini ce lo mostrano prendere un caffè e chiacchierare con i due: “Leoluca te lo aspettavi di trovare l’amore alla tua età?”; la risposta è ovviamente no e il futuro sposo racconta commosso di momenti delicati della sua vita nei quali Paola gli è stata particolarmente vicina. Arriva anche Gemma e poco dopo anche lei è in lacrime, commossa dopo aver ascoltato i racconti di Paola. Giunge poi il gran giorno, Rudi controlla che lo sposo abbia tutto pronto e in ordine, Gemma è perennemente commossa e molto elegante, a lei l’onore di celebrare le nozze, fare le canoniche domande di rito e pronunciare la fatidica frase “vi dichiaro marito e moglie!” (e ovviamente scoppiare in lacrime), poi, con un balzo felino degno di Buffon e vigore rugbistico insieme, si accaparra il boquet lanciato dalla sposa vincendo il duello con un’altra invitata, mentre Paola guarda il suo lui con aria sognante: “Come si fa a non innamorarsi di un uomo così?”