Riassunto Trono Over “Uomini & Donne” del 14 Aprile

di Redazione Wittytv
Daytime

La puntata riprende con Gilda protagonista di un filmato che riguarda lei e Francesco: incomprensioni, balli da applausi e riappacificazioni. Oggi scopriamo che durante le vacanze di Pasqua non ci sono stati contatti tra i due e Francesco, entrato in studio, dice di essere rimasto male perché lei gli ha detto di cancellare e quindi dimenticare il suo numero di telefono; Gilda lo guarda sorpresa e perplessa e replica:  “ma ti senti bene? Mai detto niente del genere… hai visto un film o lo stai girando tu?”

In ogni caso Francesco, che si dice convinto del fatto suo, le ha portato un regalo, mentre lei si dice delusa che lui non le abbia neanche fatto gli auguri di Pasqua, ma a questo punto nasce una nuova questione relativa all’eventuale visita che Gilda avrebbe potuto fare a casa di Francesco in Puglia: lui l’avrebbe ospitata in una camera “cieca” attigua al garage, forse più simile a una cella.

Francesco ribatte che le cose non stanno esattamente così, ma poi si va oltre e lui spiega il motivo del suo regalo a Gilda, ormai un’amica:  “mi piace come balliamo, rispondi ai miei comandi e sei leggera!” Si prospetta quindi un nuovo ballo, il regalo consiste in una scatola di cioccolatini che Gilda, rischiando, consegna nelle mani di Tina, quindi via all’atteso ballo tra i due, che non tradisce le aspettative; alla fine lui le dice: “comunque per te c’è sempre una porticina aperta…” e lei spazientita: “sei un adulto… basta!” quindi via alla distribuzione dei cioccolatini in studio.

Ed ora Leopoldo al centro e filmato sulla sua frequentazione con Angela che è andata a prendere con la macchina per portarla a pranzo a casa sua; durante le vacanze pasquali lei era impegnata ma i due si sono visti comunque “in esterna” al lago: incontro cordiale e Angela gli chiede di esprimersi sull’abito scelto per l’occasione:  “come sto? Sono vestita bene?” e lui: “sei bellissima!” I due si siedono a tavola dove affrontano di nuovo il discorso dell’eventuale trasferimento dall’uno o dall’altro: Leopoldo come è noto, non ama la campagna ma comincia a fare un pensierino all’orto di Angela: “bè potrei coltivarlo… quasi quasi…” lei dice di aver sentito una notizia bomba che non pone limiti al futuro:  “sembra abbiano scoperto che si può campare anche cinquecento anni!” ma poi ritorna al passato mostrandogli delle foto di quando era giovane e cantava in pubblico; quindi una bella passeggiata sulla riva: lei gli dimostra che la voce ancora c’è e gli canta “meraviglioso”, poi fa addirittura una corsetta mostrando una condizione fisica invidiabile.

Ed ora tocca ad Alba: nega e ribatte che nessuno la costringe a fare ciò che non intende fare, ancora Gino la accusa di aver finto di corteggiare Giorgio solo per danneggiare “l’odiata” Gemma, Alba invece accusa lui di aver contattato Lucilla mentre stava sentendo lei… insomma la conoscenza tra i due sembra ormai archiviata, tanto più che Alba non usa mezze misure:  “cercavo un gabbiano e sulla mia strada ho trovato un gorilla!”  alludendo ai modi di Gino e anche al suo look poco chic; lui replica piccato:  “anche tu non stai messa benissimo, non mi sei mai piaciuta” – Gemma ricorda altro:  “avevi detto che era una donna con la D maiuscola” Gilda anche:  “ti piaceva tantissimo all’inizio…” ma tant’è: Alba va a ballare con Valentino che sta cominciando a frequentare, Gino balla con Gilda alla quale lui sembra non dispiacere.

Un filmato ci parla di “due Marie”, Maria e Maria S. e di tre signori: Giovanni, Giovanni S. e Domenico, interessati alla conoscenza; entrano quindi in studio Maria S. e Giovanni, il quale prende a raccontare di certe telefonate con lei nelle quali lei sembrava voler decantare con grande enfasi la sua terrazza con vista panoramica sull’Etna, come a far capire di non volersi spostare come invece accennato in precedenza; Maria S. nega e per farlo conia un termine finora inedito ai più : -“affattissimamente!”, non è così! – Sembra che comunque i due si siano concessi anche una sosta in un prestigioso bar di via Veneto dove lui ha voluto offrire, senza badare a spese, una bottiglia di altrettanto prestigioso Chardonnay.

L’altra Maria invece, come ci mostra un RVM, si era arrabbiata con Giovanni, sospettando che lui la stesse prendendo in giro; tuttavia ora, entrando in studio, Maria sembra voler mettere una pietra sopra alla questione, ma una parola tira l’altra e si ricomincia a discutere; quindi l’ingresso di Domenico e Giovanni S., che erano venuti per conoscere Maria S., ma anche in questo caso, dopo incontri e telefonate, non si vedono grandi prospettive di successo; in tutto ciò Tina fa il verso a Maria S. e al suo “nobile portamento” e di lì a poco l’altezzosa signora saluta entrambi i signori…

Continua…