Riassunto della puntata del Trono Over di Uomini e Donne del 31/01

di Redazione Wittytv
Daytime

Oggi è giorno di sfilata e il tema è “Seducente come in un film”. Dopo aver saputo da Maria che Gemma impersonerà la Loren nella celebre scena dello spogliarello con Mastroianni, Tina e Gianni si mostrano sbalorditi e cominciano a “farsi sentire”, ma poi si parte con Barbara che si cala nella parte di Morticia della famiglia Addams, ovviamente tutta in nero, parrucca compresa, ottenendo buoni voti.

Per la gioia di Gianni e Tina ecco Gemma/Sophia Loren in “Ieri, oggi e domani”, la veterana del programma improvvisa un mini strip e ottiene bei voti ma anche il 4 di Simone “vendicativo” per essere stato “maltrattato” da lei e ora la critica per aver interpretato la parte della Loren alla sua età, cosa che Gemma rivendica orgogliosamente. Tina ovviamente non è da meno nelle critiche a Gemma ma c’è anche chi apprezza il suo spirito e il suo coraggio, ma Tina è scatenata nell’attacco a Gemma e la polemica infuria fino a che Maria propone di andare oltre .

Valentina fa Jessica Rabbitt e sfila ancheggiando sulle celebri, sensuali note, buon successo tra il parterre maschile.

Anna sfila ispirandosi a un “film tutto suo”, toglie la vestaglia e va a coccolarsi Mattia. Qualche critica per lei per questa sbandata per il giovanotto, quest’ultimo la difende, a prescindere da quel possibile futuro insieme di cui parla Gianni e che dovrebbe essere la motivazione per partecipare al programma: “Oppure volete solo divertirvi”.

Valentina M. sfila con un corpetto nero, esibendo mosse sinuose e seducenti e il parterre maschile le assegna degli ottimi voti.

Veronica non è da meno anzi, sceglie la versione “felina”, da cat woman, fasciata di pelle e armata di frustino, anche per lei ottimi voti tranne il 4 di Armando che per questo si prende la strigliata di Tina: “Sei proprio un omuncolo! Fai le ripicche come un ragazzino! Quel voto va annullato!”; e Gianni: “Le ha messo 4 per aprire una nuova polemica inutile!”.

Si va avanti con Carlotta che sceglie il ruolo della geisha e le atmosfere orientali, buoni voti anche per lei.

Alessia opta per l’abbigliamento maschile, con tanto di cappello, ma piano piano si scopre, poi chiama Samuel sulla passerella, lo fa sedere, lo benda, gli fa “la doccia” con i petali e gli stampa un bacio sulle labbra. Per lei voti molto alti.

Aurora sfila con un lungo vestito bianco piuttosto castigato, Armando le dà 3! Gianni si chiede a quale film o a cosa si sia ispirata e lei spiega di aver pensato a un viaggio in Grecia e poi a un incontro con “lui”: “La mia seduzione è la dolcezza e la semplicità” precisa.

Roberta mette in mostra le sue rotondità con una sottana nera ben scollata e anche lei fa salire Samuel sulla passerella, lo fa sedere e si siede a sua volta sulle sue gambe, quindi gli dà un bacetto; tra i tanti bei voti per lei stona il 5 di Mariano, contestato da molti.

Antonella spiazza tutti scegliendo la voce come arma di seduzione e sfila cantando “E dimmi che non vuoi morire” di P.Pravo, grandi applausi e grandi voti per lei nonostante qualche stonatura, Maria ritiene che sia passata in testa.

Diana sfila con un body e una vestaglia “trasparente” riscuotendo un certo successo, Gianni si complimenta “sei bellissima!”.

Simonetta si cala nella parte di Kim Basinger e si “spoglia” dietro il celebre pannello di “Nove settimane e mezzo”, quindi si svela al pubblico e Tina le fa i complimenti: “Certo con quel fisico potevi osare anche di più!”.

É ormai pronta la classifica delle prime cinque: al 5° posto c’è Barbara, al 4° Valentina, 3° posto per Alessia, Simonetta al 2° e….al 1° Antonella! . La puntata si chiude ma c’è un appendice: lo sfogo di Tina all’indirizzo di una persona a caso…ricordandole di aver festeggiato da poco il compleanno ironizza come al solito in vari modi: “Chissà ora forse Gemma dopo Sophia Loren potrebbe calarsi nei panni di Lolita…ma le candeline erano 70 capito? …70! La verità è che lei non cerca l’amore, ma un uomo più giovane…e a lei non serve corteggiarla come le altre donne, le basta un ciao…si sente una ventenne, ma nel corpo di una centenaria!”